mercoledì 11 novembre 2015

Daniele e Leonardo




Esistono persone speciali, grandi genitori che educano figli dal cuore grande.
Questa sera con grande gioia abbiamo conosciuto Daniele, Leonardo e la loro straordinaria mamma Giusy.
Vi auguro di mantenere sempre la sensibilità e l'amore per gli altri, proprio come lo avete ora.
Incontrare persone come voi, lascia a noi la speranza di un domani più sereno per i nostri figli, anche quando noi non saremo più in grado di aiutarli.
Non ho conosciuto il vostro papà, ma sono certa che sarà fiero di voi.
Vi abbracciamo forte.
Debora, Luigi e Lorenzo

lunedì 9 novembre 2015

Novembre 2015 - Napoli e Pompei



Ci siamo! E' tempo di provare a pernottare.
Il primo viaggio, d'obbligo, è a Napoli dove ci aspettano Debora e Raffaele, tra i principali artefici della raccolta fondi per il camper.
Si parte, Lorenzo è sereno, ad un certo punto si mette nel letto a castello e decide di farsi un sonnellino, si risveglia mentre stiamo attraversando il tunnel del Gran Sasso, curioso guarda fuori le luci gialle,
Il viaggio d'andata scorre tranquillo, arriviamo a Pompei per l'ora di cena.
Dopo cena una passeggiatina fino al Duomo dedicato alla Madonna di Pompei, poi rientro e prima notte in camper.
Lorenzo dorme tranquillo fino alle 6 e un quarto, sono orari per noi ormai consueti.
Dopo una breve passeggiata ci raggiungono i nostri amici, preziose guide nel caotico traffico di Napoli, una passeggiata sul lungomare, con sosta sulla spiaggetta, perchè Lorenzo sente il richiamo del mare...poi Piazza plebiscito, nel pomeriggio altra passeggiata nella Napoli vecchia, e al Monastero di Santa Chiara.
Pranziamo e ceniamo sempre con i nostri splendidi amici, che ci fanno davvero sentire come a casa nostra.
Seconda notte in camper, e Lorenzo ci stupisce, dorme fino alle 7 e un quarto, quasi un record!
Dopo la colazione c'è la visita agli scavi di Pompei, una meraviglia!
Lorenzo è un po' stanchino, fortunatamente c'è il camper e si può rilassare in attesa di andare a pranzo con i nostri amici.
E' tempo di tornare a casa, Lorenzo schiaccia un pisolino, la strada è lunga!

In questo video le immagini di queste giornate indimenticabili, un grazie di cuore a Deborah, Raffaele, Ida e a tutti gli amici!


Napoli e Pompei - novembre 2015 from Luigi Morganti on Vimeo.

domenica 25 ottobre 2015

25 ottobre 2015 - Prima uscita, Norcia e Castelluccio



Comincia l'avventura.
Prima uscita con il camper, tante cose da capire e da far funzionare, e un mezzo lungo quasi 7 metri e alto...tanto alto... da portare in giro.
Scegliamo come meta Norcia e Castelluccio.
Portiamo con noi Noè e Noah, anche per loro è una nuova esperienza...
Per gran parte del viaggio verso Norcia Lorenzo ascolta il cd di musica classica che preferisce, e guarda fuori il panorama che scorre...
Noè sembra nato su un camper, Noah invece è terrorizzato.
Arriviamo a Norcia, sostiamo a pagamento fuori le mura e scendiamo a fare una passeggiata per il centro, ma arriva presto la fame e allora riprendiamo il camper e ci portiamo a Castelluccio, la piana oggi è quasi deserta, nell'area vicino al maneggio oltre a noi solamente altri due camper in sosta.
Lorenzo è tranquillo, pranza seduto a tavola, aiutato dal papà, mentre la mamma prepara il primo pasto caldo che riusciamo a consumare fuori casa...
Ci sembra incredibile riuscire a mangiare tranquilli, seduti a tavola, senza il patema d'animo di doversi strafogare con un panino prima che Lorenzo si stranisca e scateni qualche casino.

Abbiamo passato una giornata serena, grazie a tanti amici che ci hanno aiutato, Lorenzo ha anche familiarizzato con i cavalli, e al ritorno si è messo in cuccetta per un riposino.

Questo è l'inizio, ecco alcune immagini che condividiamo con voi.

(cliccate per ingrandirle)





 












venerdì 24 aprile 2015


Lorenzo ha otto anni, ma non è un bambino come gli altri: non sa parlare e comunicare e spesso trova difficile comprendere gli altri, non sa adoperare gli oggetti di uso quotidiano e neppure i giocattoli. Ha anche problemi di percezione sensoriale e di iperattività e passa la maggior parte del suo tempo a stimolarsi con stereotipie motorie, saltando, correndo e “sfarfallando” con le mani perdendo il contatto con la realtà.

Sin da quand'era piccolo i suoi disturbi pervadono anche il sonno, causando continui risvegli durante tutta la notte.

Per Lorenzo e per la sua famiglia, che lo deve assistere costantemente, non esistono ferie, feste di compleanno, Natale o domeniche, lui è così tutti i giorni dell'anno.

Lorenzo ha una grave sindrome dalla quale non guarirà mai: è autistico.

Gli unici momenti di pace e di tranquillità, per se e per i propri cari, sono quando viaggia o fa lunghe camminate all'aria aperta. Per questo i genitori, appena possono, anche per dare un po' di respiro a chi abita nel suo palazzo, caricano Lorenzo in macchina e girovagano, a volte anche senza meta, perché quando viaggia, pur nella sua disabilità è "meno diverso", quasi curioso di vedere e vivere fuori dalla casa.

Purtroppo rimane complicato gestire la stanchezza, la fame e il sonno di Lorenzo, impossibile portarlo in ristorante o pizzeria, per non parlare di pensioni o alberghi, dove di certo non dormirebbe e, anzi, probabilmente farebbe anche dei danni.

Allora forse una soluzione potrebbe essere, come hanno fatto molte famiglie nelle stesse condizioni, acquistare un camper, anche usato, in modo che Lorenzo abbia sempre con se un piccolo ambiente familiare che riconosca come proprio e nel quale si senta protetto.

Purtroppo le condizioni economiche della famiglia non permettono di realizzare questo sogno, anche perché il padre, forse a causa del tempo che ha dovuto dedicare a questa situazione, ha perso il lavoro ed è disoccupato da quasi due anni, mentre la madre ha dovuto prendere un mutuo per aprire una piccola attività commerciale.

Contribuisci anche tu con una piccola donazione a realizzare questo sogno!
Aiuta Lorenzo a viaggiare, aiutalo a rimanere presente alla vita!


Parlano dell'iniziativa...
(cliccate sull'immagine per ingrandirla)